Accordo Trenitalia e FIAB, (treno+bici) norme e consigli 5


Coordinamento Palermo Ciclabile    Trenitalia

Accordo Trenitalia e FIAB (scaduto vedi il nuovo accordo del 19/05/2015)

Come molti dei nostri soci sanno, FIAB e Coordinamento Palermo Ciclabile hanno stipulato con Trenitalia speciali convenzioni per il trasporto ferroviario a prezzi agevolati. Questa pagina raccoglie la documentazione che descrive gli accordi in vigore. Poichè tali accordi non sono facilmente individuabili tramite il sistema informatico di Trenitalia, raccomandiamo ai nostri soci di esibire agli addetti alla biglietteria una copia della convenzione al momento dell’acquisto dei titoli di viaggio.

In particolare, le agevolazioni per gruppi (minimo 3 persone) sono garantite dalla convenzione FIAB-Trenitalia reperibile tramite questo link, mentre le condizioni speciali per il trasporto della bici al seguito e la possibilità di stipulare abbonamenti annuali sono regolate dalla convenzione regionale (per la Sicilia), stipulata tra Trenitalia e alcune associazioni FIAB (Coordinamento Palermo Ciclabile, MontaInBike), WWF Italia e Lega Ambiente Palermo. Per usufruire delle agevolazioni al momento dell’acquisto del titolo di viaggio, va comunque esibita la tessera di iscrizione ad una delle Associazioni aderenti.

Di seguito riportiamo un riassunto delle agevolazioni tariffarie per i viaggi di gruppo, con o senza bici al seguito:

  •  gruppi da 3 a 5 persone: sconto 20%; per i ragazzi da 4 a 12 anni è prevista l’applicazione della metà del prezzo ridotto spettante. L’offerta non è cumulabile con altre riduzioni. I biglietti non sono rimborsabili per fatto proprio del viaggiatore;
  • gruppi da 10 a 50 persone: sconto 30%; previsto un accompagnatore gratuito ogni 10 persone paganti;
  • gruppi oltre 50 persone; sconto 30%; previsto un accompagnatore gratuito ogni 10 persone paganti con un massimo di 10 accompagnatori.

L’agevolazione, nei periodi ad alta frequentazione, può essere esclusa o limitata ad un numero di posti predefinito.

Sicilia: Accordo per il trasporto della bici

Trenitalia e le Associazioni: Coordinamento Palermo Ciclabile, Lega Ambiente Palermo, MontaInBike e WWF Italia hanno stipulato una convenzione (prot. TRNIT.CORP.21/07/2006.0019747) per promuovere, tra i propri iscritti, l’uso del treno. 

ARTICOLO 3  

 Tipologie di Agevolazioni      B)- Abbonamenti annuali bici in treno, denominato “Pedal’ANNO” nei termini e nelle condizioni indicate nel successivo art.6.
 Direzione Territoriale Sicilianel favorire e promuovere  l’utilizzo del treno insieme  alla bici si impegna ad istituire la vendita:
      A)- Titolo di viaggio a tariffa ridotta denominato anche “BICI 24hvalido 24 ore, per accedere a bordo treno con la bicicletta, nell’ambito della Regione Sicilia;     

 

Le Associazioni firmatarie della presente convenzione si impegnano a promuovere, attraverso i propri iscritti, l’uso del treno come mezzo primario di trasporto, nonchè le agevolazioni tariffarie promosse da Trenitalia S.P.A. – Direzione Territoriale Sicilia (DTS).

L’offerta si applica solo agli iscritti alle Associazioni aderenti al presente accordo.

 

ARTICOLO 4

MODALITA’ DI ACQUISTO DEL BIGLIETTO “BICI 24h

 

Il BICI 24h potrà essere acquistato presso tutte le biglietterie di Trenitalia della Direzione Territoriale Sicilia di cui all’allegato 1, previa presentazione della tessera di iscrizione ad una delle Associazioni ciclistiche aderenti al presente accordo, consentendo di viaggiare, in tutto il territorio della Regione Sicilia, solo sui treni di cui all’allegato 2, attualmente classificati Regionali (R) e Diretti (D);

Il prezzo di ogni biglietto “BICI 24h” è quello dello scaglione chilometrico 21-30, oggi pari ad  € 2,25 (due euro/25), in aggiunta al costo del regolare titolo di viaggio di cui il cliente, che usufruisce del  servizio, dovrà munirsi;

Il biglietto “BICI 24h”, in appoggio al titolo di viaggio, sarà rilasciato utilizzando un biglietto della serie a fascia chilometrica da km 21-30 sul quale verrà apposto il timbro “BICI 24h, avente validità 24 ore dal momento in cui viene effettuata la vidimazione;

In sede di controlleria dovranno essere esibiti i due titoli di viaggio (BICI 24h + biglietto del cliente) in maniera congiunta ed obliterati prima dell’inizio del viaggio nonchè la tessera di iscrizione ad una delle Associazioni ciclistiche aderenti al presente accordo.

 

ARTICOLO 5
MODALITA’ DI ACQUISTO ABBONAMENTO ANNUALE
“PEDAL’ANNO”

 

L’iscritto interessato all’acquisto dell’abbonamento annuale “Pedal’anno” a tariffa Regionale Sicilia, compilerà uno stampato fornendo tutte le informazioni ivi richieste (all n. 3). Lo stampato potrà essere ritirato presso tutte le biglietterie di DTS, previa presentazione della tessera di iscrizione ad una delle Associazioni ciclistiche aderenti al presente accordo, nonchè presso le sedi delle stesse Associazioni;

 L’importo di ogni singolo abbonamento annuale, in via promozionale, è di € 50,00 (cinquanta/00 euro). La validità dell’abbonamento “PEDAL’ANNO” sarà pari a 12 mesi solari consecutivi, compreso quello del rilascio.

L’abbonamento annuale consente la libera circolazione sui treni di Trenitalia attualmente classificati Regionali (R) e Diretti (D), esclusivamente dentro il territorio della Regione Sicilia. In sede di controlleriail suindicato abbonamento dovrà essere presentato unitamente ad un documento di riconoscimento del titolare, essendo nominativo, in aggiunta al regolare acquisto del titolo di viaggio di cui il cliente, che usufruisce del servizio, dovrà munirsi.

L’abbonamento annuale potrà essere acquistato in tutte le biglietterie della Direzione Territoriale Sicilia, previa presentazione della tessera di iscrizione ad una delle Assiciazioni ciclistiche aderenti al presente accordo.

 

ARTICOLO 6

UTILIZZAZIONE DEI BIGLIETTI “BICI 24h ED ABBONAMENTO “Pedal’ANNO”

 

Il biglietto “BICI 24h ed abbonamento “Pedal’ANNO” consentono la libera circolazione, esclusivamente sul territorio della Regione Sicilia, sui treni di Trenitalia attualmente classificati Regionali (R) e Diretti (D).

L’accesso dei viaggiatori con bici al seguito, sui treni di cui sopra, oltre a quelli indicati nell’orario ufficiale con l’apposito pittogramma, potrà avvenire in tutti gli altri treni, previa richiesta al Capo Treno il quale, compatibilmente con lo spazio disponibile esistente nel treno, concederà il nulla osta per il trasporto della bici.

Le bici non sono ammesse sui treni per i quali è prevista l’emissione di biglietti speciali.

In sede di controlleria il biglietto “BICI 24h o l’abbonamento “Pedal’ANNO” dovrà essere presentato unitamente ad un biglietto di viaggio a tariffa competente ed alla tessera di iscrizione ad una delle Associazioni ciclistiche aderenti al presente accordo. Per quanto riguarda l’abbonamento “Pedal’ANNO”, occorre anche un documento di riconoscimento del titolare, essendo questo, nominativo ed incedibile.

 

Se la bici è trasportata all’interno dell’apposita sacca il trasporto è gratuito

Leggi alcuni consigli utili su come realizzare una sacca. Come costruire una sacca per bici

 
 
  
 
 
 
 
 
 
 
 

 

  

 

 

Consulta sempre il sito FIABnella sezione treno+bici ed intermodalità per vedere tutti gli aggiornamenti ed agevolazioni in tutta Italia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 commenti su “Accordo Trenitalia e FIAB, (treno+bici) norme e consigli

  • marcello

    50 euro l’anno per “imbarcare” la bici sul treno?Siete ancora molto distanti dagli standard minimi di nazioni civili e progredite che gratuitamente favoriscono ed incentivano il trasporto pubblico.Complimenti però per la pompa magna con cui annunciate la stipula di questa convenzione beffa.Complimentoni a: Trenitalia e le Associazioni Coordinamento Palermo Ciclabile, Lega Ambiente Palermo, MontaInBike e WWF Italia.

  • Francesco Palazzolo

    Marcello, scusa: qual’è il tuo problema? Ti sembra troppo elevato l’importo?

  • James

    Caro Marcello accetto la critica ma francamente non la capisco.Nel 2006 quando abbiamo stipulato l’accordo esisteva solo in Lombardia.Siamo stati secondi in Italia e per questo meritiamo una critica così sarcastica?Con le convenzioni che abbiamo in regione e a livello nazionale con Trenitalia quando facciamo un’escursione treno +bici i soci pagano molto meno dei non associati.Abbiamo provato anche a chiedere la gratuità dopo che l’avevano concessa in Puglia(per prima) ma questo dipendeva dai politici e come sai in Sicilia sono delle cose inutili.
    Come ha scritto Francesco sarebbe bello sapere perchè la pensi così.Saluti

  • claudio DI BELLA

    Marcello ha tutta la mia solidarietà ,le bici sono totalmente gratuite nel trasporto ferroviario dell’intera liguria .e qsto non xche’i liguri siano più belli ,più efficienti o meno corrotti, anzi,l’Italia tutta ad eccezione dell’alto Adige è un cesso più vicino al terzo mondo che al primo.semplicemente si ha almeno l’accortezza dello straminimo sindacale delle esigenze.siciliani sveglia siete un popolo che preso singolarmente non ha niente da imparare dai soggetti provenienti da culture apparentemente più progredite col valore aggiunto di un territorio quasi unico nel panorama mondiale..eppure a tutt’oggi quando decido di fare del biking in Sicilia non solo rischio l’incolumità fisica ad ogni metro,ma non rieso neppure ad andare da Catania a Palermo in treno in meno di mezza giornata o in bus da un paese etneo a Catania in meno di 3 ore…