30 Maggio – 2 Giugno 2015 – Bicitalia festival (treno+bici)


30 Maggio – 2 Giugno 2015 – Bicitalia festival

4 giorni in bici da Trapani ad Agrigento

Treno + bici

Bagagli al seguito

 

Un mini cicloviaggio, 230 km lungo l’itinerario Bicitalia – Sibit da percorrere in 4 giorni. Ci muoveremo prevalentemente su strade secondarie, panoramiche e con bassa densità di traffico. Per evitare tratti stradali trafficati e/o per godere di migliori panorami, si percorreranno brevi tratti di strade sterrate, tutti comunque facilmente percorribili.

 

Partenza: Palermo, 30 maggio 2015, ore 7:00

Rientro: Palermo, 2 giugno 2015, ore 22:00

 

Difficoltà: Tre bici. Alcune tappe lunghe anche se con dislivelli contenuti. Livello medio/ impegnativo, per persone allenate soprattutto alle lunghe distanze.

 

Bici consigliate: Tutte tranne le bici da corsa. La bici deve essere in condizioni di perfetta efficienza.

 

Attrezzatura: Viaggeremo con i bagagli sulla bici, quindi sono necessari portapacchi e borse, meglio se da viaggio, ma possono andare bene anche le borse da città. Consigliamo, comunque, di ridurre al massimo il contenuto dei bagagli. Casco obbligatorio.

 

Per ulteriori informazioni, consultare il regolamento gite

 

Programma

 

30 maggio:  Palermo – Trapani – Mazara del Vallo

Facile tappa di 65 km circa completamente pianeggiante. Pranzo al sacco alle Saline di Marsala.Sicilia 240 - 20150530-20150602 - minicicloviaggio

 

Raduno dei partecipanti alla Stazione Centrale di Palermo e partenza per Trapani con treno regionale. All’arrivo a Trapani, colazione, giro nel centro storico della città  e partenza in bici alla volta di Mazara del Vallo Percorreremo il tracciato della “ciclovia del Sale” che lambisce prima l’area protetta delle Saline di Trapani e poi la Riserva Naturale dello Stagnone, fermandoci per una breve sosta nei pressi delle Saline Ettore Infersa per consumare il nostro pranzo a sacco (km 28). Dopo la sosta, un breve giro del centro storico della celebre città dei Mille e si riprende a pedalare verso sud, attraversando le contrade marsalesi fino all’abitato di Mazara del Vallo. Visita al Museo del Satiro e alla Kasbah. Sistemazione in hotel, cena libera e pernottamento.

 

31 maggio: Mazara del Vallo  – Sciacca

La tappa più lunga del cicloviaggio (74 km, disl. in salita 320 mt). Percorso pianeggiante per i primi 30 km, nella seconda parte sono presenti alcuni saliscendi con qualche salita più impegnativa ma breve.  Fra Torretta Granitola e Tre Fontane si percorrerà circa 1 km di strada sterrata evitando così completamente la trafficatissima SP51. Sosta pranzo prevista a Marinella di Selinunte o Porto Palo. Ultimi chilometri in discesa verso Sciacca.

 

Colazione e partenza in bici in direzione Sciacca. Si percorrerà il lungomare di Mazara del Vallo, proseguendo lungo la provinciale che costeggia il mare fino a Triscina di Selinunte, attraversando le frazioni di Torretta Granitola e Tre Fontane. Da Triscina (km 30) sarà inevitabile circumnavigare l’area archeologica di Selinunte per proseguire in direzione di Menfi. Se saremo in perfetto orario si potrà fare una deviazione verso Marinella di Selinunte per la visita al Parco Archeologico. In caso contrario continueremo per Porto Palo, dove sosteremo per il pranzo. Nel pomeriggio proseguimento per Sciacca. Sistemazione in hotel e cena libera (vedi la parte “Supplementi”)

 

1 giugno: Sciacca – Eraclea Minoa

Tappa breve (km 42, disl. in salita 450 mt), pensata per poter arrivare a destinazione nel primo pomeriggio ed approfittare della spiaggia di Eraclea Minoa per una lunga pausa relax. Si dovrà necessariamente percorrere un breve tratto della trafficatissima SS115 (circa 4 km), dove occorre fare attenzione e procedere con estrema prudenza. Percorso ondulato, con qualche breve salita più impegnativa. Sosta pranzo a Seccagrande.

 

Dopo la colazione, partenza in bici in direzione di Eraclea Minoa. Alla periferia di Sciacca faremo una piccola deviazione per visitare il “Castello incantato”. Dopo la visita riprenderemo il nostro percorso procedendo su stradine secondarie prive di traffico e, nei pressi del “Verdura Resort”, ci immetteremo nella SS115 che percorreremo fino al bivio per Ribera. Per evitare una pericolosissima galleria sulla SS115 sarà inevitabile salire  fino al centro abitato di Ribera da dove ci dirigeremo verso Eraclea Minoa, passando per la spiaggia di Piana Grande e le frazioni di Seccagrande e Borgo Bonsignore. Dopo esserci sistemati nella Casa Vacanze dove pernotteremo, affronteremo una ripida salita per dirigerci verso la spiaggia, dove passeremo il pomeriggio. Prima di cena breve escursione in bici al Teatro greco per ammirare il tramonto e per i più intrepidi anche una pedalata su una splendida sterrata che corre sopra la falesia di Capo Bianco e si affaccia sulla foce del fiume Platani. Cena libera e pernottamento.

 

2 giugno: Eraclea Minoa – Agrigento – Palermo

OLYMPUS DIGITAL CAMERAUltima tappa verso Agrigento, non lunga ma mediamente impegnativa (44 km, disl. in salita 550 mt). Il percorso è un continuo saliscendi con basse pendenze, eccetto la salita finale verso la Stazione Centrale di Agrigento che è abbastanza impegnativa. Qualche tratto di facile sterrato. Sosta pranzo in prossimità della Scala dei Turchi.

 

Prima colazione al B&B e partenza in bici in direzione Agrigento. Potremo percorrere, in alternativa, la vecchia provinciale per Montallegro o la sterrata che costeggia la pineta e raggiunge Bovo Marina da dove imboccare la provinciale. Proseguiremo costeggiando la riserva di Torre Salsa fino al borgo di Siculiana Marina, poi sempre su strade secondarie arriveremo in vista della Scala dei Turchi che ammireremo dall’alto. Superando Porto Empedocle pochi colpi di pedale ci separano da San Leone da dove inizieremo la salita che, passando dalla Valle dei Templi, ci porterà verso il centro storico di Agrigento che visiteremo prima di raggiungere la Stazione Centrale. Rientro a Palermo in serata con treno regionale.

 

Quota di partecipazione: € 145

La partecipazione è riservata ai soci di Coordinamento Palermo Ciclabile-FIAB e delle altre associazioni FIAB presenti su tutto il territorio nazionale. I non soci che volessero partecipare dovranno prima iscriversi all’associazione versando la relativa quota sociale.

 

Prenotazioni entro il 18 maggio 2015, con versamento della intera quota di partecipazione. Al momento della prenotazione i partecipanti dovranno dichiarare di accettare il regolamento gite.

La quota di partecipazione potrà essere versata:

  • presso la nostra sede nei giorni e negli orari di apertura;
  • online sul c/c dell’associazione dopo la verifica della disponibilità dei posti mediante contatto telefonico con il referente

La quota comprende:

  • Viaggio in treno regionale da Palermo a Trapani e da Agrigento a Palermo, incluso supplemento per trasporto biciclette
  • Tre pernottamenti (compresa la prima colazione) in hotel e Case Vacanze come da programma, in camere doppie o triple a Mazara e Sciacca ed in appartamenti monolocali (2 pers) o bilocali (3-4 persone) a Eraclea Minoa.
  • Assicurazione infortuni

 

La quota non comprende:

  • I pranzi e le cene
  • I biglietti d’ingresso per le visite a musei e siti archeologici

 

Supplementi

  • Cena a Sciacca in ristorante convenzionato con l’hotel: € 17,50 (prezzo valido solo se prenotato all’atto dell’iscrizione al cicloviaggio)
  • Camera ad uso esclusivo: € 45 (disponibilità da confermare)

 

Per ulteriori informazioni è possibile contattare i referenti, recarsi in sede nei giorni e negli orari di apertura o scrivere all’indirizzo palermociclabile@yahoo.it

 

La buona riuscita della ciclo escursione dipende dalla partecipazione responsabile degli iscritti e dallo spirito di collaborazione con gli accompagnatori, che sono volontari dell’associazione. Si ricorda a tutti i partecipanti che è sempre obbligatorio il rispetto delle norme del Codice della strada, e che prudenza e buon senso aiutano a prevenire incidenti.

Apparati di sicurezza attiva e passiva (freni, luci e catadiottri) devono essere presenti e in condizioni di efficienza.

Il presente programma non costituisce iniziativa turistica organizzata né attività sportiva, bensì attività sociale ricreativa – ambientale svolta per il raggiungimento degli scopi statutari dell’associazione. L’iscrizione alla gita è da ritenersi autocertificazione di idoneità fisica.

 

Referenti: Sabrina Gullo (334 3736735, solo pomeriggio) – Aurelio Cibien (392 7482443)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *